Cartografia

Nella grafica è mostrata l’area (in giallo) per cui il Comitato richiede misure di tutela. È importante notare come tale area si colloca come perfetta cerniera tra le aree protette del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise e del Parco Naturale Regionale Monti Simbruini, rappresentando così un importante corridoio ecologico per lo spostamento della fauna selvatica e la redistribuzione delle specie su di un areale più vasto. Si consideri, altresì, come l’area proposta insista esclusivamente su aree naturali non inurbate, evitando quindi di andare a creare inutili situazioni di conflitto e attrito con le popolazioni locali.

ERNICI-nuova cartina

One Comment

  1. Stefano Caschera
    Posted 7 novembre 2013 at 16:53 | Permalink

    Molto buona come idea però non si potrebbe comprendere nel parco il monte San casto e cassio e la selva di Sora perché quei territori sono ricchi di fauna e flora da proteggere e valorizzare

Lascia un commento