Due nuove adesioni di eccellenza contribuiscono da oggi a dare forza alle istanze del Comitato: si tratta del Comitato Parchi Italia e del Centro Studi Ecologici Appenninici, due prestigiosi organismi da sempre legati alla storia della conservazione faunistica in Italia. Con l’autorevole guida di Franco Tassi, il Comitato Parchi e il Centro Studi Ecologici hanno sin dalla fine degli anni ’60 portato avanti la battaglia per la protezione degli ambienti e della biodiversità che sono patrimonio del nostro Appennino, avviando le prime ricerche moderne sulle specie simbolo come il lupo appenninico, l’orso bruno marsicano e il camoscio appenninico.

L’ingresso dei due organismi nel Comitato per la Protezione dei Monti Ernici è senz’altro una conferma dell’importanza e dell’urgenza delle richieste di tutela che stiamo portando avanti e al tempo stesso un prezioso contributo all’impegno collettivo di tutela di tutti gli aspetti di valore (naturali, paesaggistici, storici, culturali) del territorio dei Monti Ernici.